Tuur Demeester: “Bitcoin a $ 50.000 non è una follia”

L’economista e fondatore del fondo Adamant Capital, Tuur Demeester, ha dichiarato che durante il prossimo “rally”, Bitcoin potrebbe arrivare a $ 50.000 – $ 100.000. Inoltre, Demeester ha paragonato l’arrivo degli investitori istituzionali nella crypto-industy con la conquista del far west da parte dei pionieri.  


Secondo Demeester, Wall Street è già in fase attiva di “esplorazione” delle nuove opportunità offerte dalla criptovalute. In particolare, secondo l’economista, la sua supposizione è dimostrata dal fatto che la più grande banca di Wall Street, JP Morgan, ha iniziato ad offrire i servizi bancari agli exchange di criptovalute. 

“Questa è la fase di “esplorazione di nuovi territori” da parte di Wall Street. Tutti sanno che Bitcoin non è correlato agli asset finanziari tradizionali. Gli investitori istituzionali stanno iniziando a pressare per vedere cosa succederà”, ha dichiarato Demeester.

Il crescente interesse di hedge fund, miliardari e società di gestione del capitale possono facilmente spingere il prezzo di Bitcoin oltre i $ 50.000. Allo stesso tempo, Tuur Demeester è convinto che la paura dell’iperinflazione ispirata dalla politica della Fed, diventerà il driver del futuro “rally”.

Tuttavia, le previsioni di Demeester, al momento attuale, non hanno ancora guadagnato un gran numero di sostenitori nel mercato delle opzioni su Bitcoin. Secondo la piattaforma analitica Skew, la probabilità che Bitcoin superi la soglia di $ 20.000 entro la fine dell’anno è solo del 9%.

Schermata-2020-05-19-alle-16-04-49

Infine ricordiamo che, di recente, l’autore del bestseller “Rich Dad, Poor Dad”, Robert Kiyosaki, ha dichiarato che l’incompetenza della Federal Reserve ucciderà l’economia degli Stati Uniti e ha invitato i suoi follower ad investire in Bitcoin.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC
$