HTC EXODUS 1S: confermato il mining di Monero

Il gigante del settore IT, HTC, ha annunciato una partnership con lo sviluppatore di dispositivi ASIC Midas Labs. La collaborazione permetterà ai proprietari dello smartphone HTC EXODUS 1S di minare Monero (XMR) in app DeMiner, riporta The Block.

Secondo il responsabile del reparto blockchain di HTC, Phil Chen, nel secondo trimestre del del 2020, i proprietari di EXODUS 1S saranno in grado di scaricare un’app per il mining di XMR economico.

Schermata-2020-04-11-alle-15-30-04

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, ogni volta che lo smartphone verrà disconnesso dalla rete o eseguirà le sue funzioni di base, l’esecuzione dell’app per il mining verrà automaticamente interrotta. 

“L’applicazione contribuirà a decentralizzare la rete agrazie al mining accessibile su dispositivi mobile”, ha dichiarato Phil Chen.

Secondo i rappresentanti di Midas Labs, il mining di XMR sui dispositivi desktop è economicamente inefficiente: su un dispositivo di 65 watt, il costo per l’energia elettrica è pari a circa $ 0,156 al giorno, invece i ricavi ammontano a $ 0,06.

“Midas Labs consentirà ai proprietari di EXODUS 1S di minare in media $ 0,0038 in XMR al giorno, mentre il costo dell’elettricità sarà inferiore al 50% dalla somma dei guadagni. Quindi, per ogni $ 0,0038 minati, l’utente pagherà circa $ 0,0019 per l’elettricità”, ha affermato il fondatore e CEO di Midas Labs, Jri Lee.

Crypto menzionate (1)

Monero / XMR
$