26-02-2019 1 minuto

Una grande banca svizzera ha abilitato l'accesso agli asset crittografici per i propri clienti

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

La partecipazione istituzionale al mercato delle criptovalute è notevolmente aumentata dall'inizio del 2019. Julius Baer è il quarto maggiore conglomerato finanziario ad entrare nel mercato cripto dopo Fidelity, Nasdaq e ICE nell'anno in corso. La dichiarazione ufficiale è stata pubblicata questa mattina su Twitter:



 

 

Secondo quanto riportato da CCN, Julius Baer ha stretto una partnership strategica con SEBA Crypto AG (SEBA), una banca focalizzata su asset crittografici con sede in Svizzera che ha raccolto oltre $ 103 milioni nel settembre 2018. La società ha dichiarato che utilizzerà l'innovativa piattaforma SEBA per fornire ai propri clienti accesso alle criptovalute e ha affermato che l'azienda intende soddisfare "una crescente domanda" di risorse digitali.

 

Alla Julius Baer, siamo convinti che le risorse digitali diventeranno una valida classe di investimento sostenibile del portafoglio di un investitore. L'investimento in SEBA e la nostra solida partnership dimostrano l'impegno di Julius Baer nell'area delle risorse digitali e la nostra dedizione a rendere l'innovazione pionieristica disponibile a vantaggio dei nostri clienti.

 

 Ciò è quanto dichiarato ufficialmente da Peter Gerlach, Head Markets di Julius Baer e membro proposto al Board of Directors di SEBA.

 

 

Aggiungiamo inoltre che a settembre, il lancio di SEBA fu molto 'atteso' dagli investitori nella comunità delle criptovalute, visto il coinvolgimento di personalità di alto profilo nel settore finanziario svizzero e banche private come Julius Baer. Si prevede quindi che l'accordo con Julius Baer porterà ad un aumento del numero di istituzioni finanziarie che lavorano con SEBA nei prossimi mesi come modo per integrare le criptovalute.

 

 

Parlando con CCN, l'analista di mercato senior di eToro Mati Greenspan ha affermato che la partecipazione istituzionale al mercato delle criptovalute è notevolmente aumentata dall'inizio del 2019. L'analista ha osservato che l'impegno delle principali istituzioni finanziarie ad entrare in quuesto settore finanziario arriva durante un periodo in cui il mercato ribassista dura da circa 15 mesi.

 

Per concludere, ecco le parole di Greenspan:

Nelle ultime settimane, abbiamo assistito a un aumento considerevole della partecipazione istituzionale nei mercati della crittografia. È come se tutti i principali attori si rendessero conto che ci stiamo avvicinando alla fine del mercato degli orsi e ora stiamo affrettando a costruire la loro infrastruttura in preparazione della prossima corsa di tori.