01-02-2019 1 minuto

Ethereum - La fornitura giornaliera scende del 25%

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

I premi giornalieri per ogni blocco convalidato di Ethereum sono diminuiti di circa il 25%, in concomitanza della 'difficulty bomb' che ha procurato una mini-era glaciale per i minatori e che perdurerà fino alla fine di febbraio, quando sarà attivato "Costantinople".

 


 

 

Con l'hardfork Costantinopoli, quindi, si procederà con una riduzione del premio per blocco da 3 ETH a 2 ETH e con un ritardo della 'bomba di difficoltà' per almeno 12 mesi.  Tuttavia, visti i continui posticipi, il livello di 'glaciazione' del protocollo è stato automaticamente avviato per ridurre la nuova fornitura di ETH da circa 20.000 al giorno a circa 15.000.

 


Ad ogni modo, ci sarà un intervento manuale intorno al 27 febbraio, dove si effettuerà ufficialmente l'upgrade al protocollo "Costantinople". A patto che non venga ritardato di nuovo, con molti sviluppatori che cercano liberarsi di Costantinopoli dopo essere stata rinviato due volte a causa alcuni bug o altri problemi tecnici.

 

I tempi di blocco aumenteranno fino a una media di 18 secondi per blocco, aumento di circa 15 secondi, ma non ancora dove vicino ai 30 secondi raggiunti prima che venisse psoticipata l'ultima 'difficulty bomb' del 2017. La varianza può far sì che alcuni blocchi richiedano addirittura fino a due minuti, ma anche con una capacità potenzialmente compromessa le commissioni rimangano fisse a circa $ 0,005.

 

Per concludere, riportiamo che ETH al momento si trova in terza poszione nella classifica di CMC, e il suo prezzo non ha visto nessuna reazione positiva, probabilmente perché contestualmente all'offerta è diminuita anche la domanda, attestandosi sul range di $ 105 / $ 108.