Gli sviluppatori di Ethereum hanno deciso la data dell’hard-fork 'Costantinople' cover

Gli sviluppatori di Ethereum hanno deciso la data dell’hard-fork 'Costantinople'

< 1 minuto 09-11-2018
Scritto da Andrea Scavolini

Gli sviluppatori di Ethereum nel corso della tradizionale videoconferenza hanno annucnciato la data approssimativa dell’hard-fork ‘Costantinople’ nella rete principale della seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato.

 

Secondo Afri Schoedon di Parity, l'hardfork dovrebbe avvenire il 16 gennaio del prossimo anno. Il blocco su cui verrà attivato il protocollo sarà noto tra due settimane, annunciato durante il "Black Friday" (23 novembre).

 

 

Inizialmente, l'aggiornamento del protocollo era previsto per Novembre, ma dopo aver trovato alcuni bug durante i test nella rete 'Ropsten', gli sviluppatori hanno deciso di posticiparlo. Il codice per l'aggiornamento di 'Costantinople' sarà presentato prima della fine dell'anno in corso.

 

Ricordiamo inoltre che, un paio di  giorni fa, gli sviluppatori di Ethereum hanno pubblicato una bozza di un documento tecnico per la soluzione Casper.


 

Aggiornamento giornaliero

I nostri social


Le idee e le opinioni espresse in questo articolo non sono da considerare come un consiglio finanziario. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva. Il sito CryptoRivista.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001

[@username_url] profile img @scavolize

Andrea Scavolini

Editor-in-Chief

74 NOTIZIE
6 ARTICOLI

Andrea Scavolize, classe 1992, psicologo esperto nel rapporto tra tecnoscienza e società nell'era postmoderna. Da sempre immerso nel mondo della tecnologia , ha cominciato nel 2017 a studiare autonomamente criptovalute e blockchain: è il fondatore della community facebook 'Bitcoin Pesaro e Urbino' e attualmente lavora come Editor-in-chief per CryptoRivista.
Social: