04-05-2019 1 minuto

Bitfinex e la sua IEO da un miliardo di dollari

alexfer33 Scritto da Alessio Ferraro

Bitfinex avvierà a breve la sua Initial Exchange Offering (IEO), la quale ha come obiettivo massimo di raccolta (Hard Cap) 1 miliardo di dollari, come preannunciato da un estratto del whitepaper pubblicato da Zhao Dong, azionista della società. Il whitepaper, per il momento, rimane ancora soggetto a modifiche.

 

I token di Bitfinex, denominati LEO, saranno offerti inizialmente ad investitori privati e poi, successivamente, al pubblico, per l'esattezza dopo il 10 maggio. Secondo Zhao Dong, Bitfinex ha già previsto di raccogliere 600 milioni di dollari tramite investitori privati, i quali avrebbero già stipulato un accordo verbale con l'exchange. Pertanto, è molto probabile che i token vengano venduti prima dell'offerta pubblica. 

 

Il whitepaper osserva che uno dei principali motivi per l'emissione di questo token, in questo particolare momento, è il fatto che i fondi della società sono attualmente congelati in diversi conti controllati da Crypto Capital. Una settimana fa, il procuratore generale di New York (NYAG) ha citato Bitfinex e Tether per aver mescolato fondi per coprire una perdita di $850 milioni.

 

Tuttavia, Bitfinex afferma che 'sta collaborando attivamente con le indagini e si sta impegnando per sbloccare questi fondi attraverso procedure legali'. E l'azienda è 'fiduciosa che recupererà questi fondi'. 

 

I token emessi verranno riacquistati mensilmente al prezzo di mercato, con almeno il 27% degli utili di Bifinex del mese precedente. In particolare, Bitfinex si riserva il diritto di riacquistare i token entro 18 mesi dal momento in cui i fondi verranno sbloccati. Effettivamente, come afferma il whitepaper, almeno il 95% dei fondi non congelati sarà utilizzato per riscattare e bruciare il token LEO in quantità equivalente. Zhao Dong ha detto che anche se il denaro sequestrato non può essere recuperato, secondo le proiezioni dei profitti di Bitfinex nel 2017 e 2018, l'azienda dovrebbe essere in grado di riacquistare tutti i token entro 4 anni.

 

Inoltre, Bitfinex osserva anche che un'altra ragione per l'emissione di questa IEO è dovuta alla perdita di 119.756 bitcoin causata dall'attacco hacker del 2016 (per un valore attuale di 72 milioni di dollari). Pertanto, il recupero dei bitcoin rubati potrebbe anche innescare il processo di buy back. Se si riuscissero a recuperare alcuni di questi bitcoin, l'80% di essi verrà utilizzato per riacquistare LEO. Tuttavia, fino ad oggi, Bitfinex è stato in grado di riprendere solo 28 dei quasi 120.000 bitcoin. Le probabilità della riuscita di questo recupero sono abbastanza scarse.

 

Come altri token di exchange che periodicamente pubblicano progetti IEO, come ad esempio BNB per Binance, il token LEO offrirà anche sconti sulle commissioni di negoziazione.

 

Infine, per quanto riguarda gli utili di esercizio, Bitfinex ha registrato guadagni complessivi per 404 milioni di dollari nel 2018 e ha pagato un dividendo di circa $261 milioni, secondo il whitepaper.