16-04-2019 1 minuto

La blockchain di Bitcoin sta elaborando $ 7 miliardi di transazioni ogni 24 ore

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

Negli ultimi giorni è stato riscontrato che circa 7 miliardi di dollari in bitcoin  vengono costantemente spostati nella blockchain nell’arco delle 24 ore, con 1,3 milioni di bitcoin che hanno cambiato indirizzi con scambi hand-to-hand.

 

Più nello specifico  un quarto di miliardo di dollari è in movimento ogni ora, con un valore medio di transazione di 22.000 dollari, mentre guardando al numero di transazioni fatte,  la media si attesta intorno ai 100  $ ad operazione, e ciò significa che molte transazioni sono inferiori ai  100 dollari.

 

Quello che non che non si può’ tracciare è l’entità delle 100 transazioni più grandi.  Queste hanno spostato circa $ 850 milioni, ovvero 165.000 bitcoin, poco oltre il 10% di tutti i trasferimenti fatti.

 

Questo potrebbe suggerire che la maggior parte delle transazioni non sono scambi, ma operazioni di individui ordinari che utilizzano bitcoin in commercio, per trasferimenti internazionali o per scambi di valuta.

Solo l’exchange BitPay, gestito dal COO Sonny Sigh,  ad esempio  ne muove una quantità significativa, registrando movimenti commerciali $ 10 milioni al mese in pagamenti in bitcoin.

 

Poi ci sono i movimenti su Coinbase Commerce, Bitcoin Suisse, Coinify  ed altri exchange dedicati  per i pagamenti commerciali in bitcoin.

 

C’e’ poi un’altra grande area di utilizzo delle cryptovalute, ovvero quella che riguarda i pagamenti internazionali, questo perché i trasferimenti di bitcoin sono molto più veloci di quelli che avvengo attraverso i sistemi bancari ordinari.

 

Lì, è difficile ottenere statistiche, ma Localbitcoin,  la piattaforma di scambio di Bitcoin peer-to-peer, che consente agli utenti di acquistare e vendere Bitcoin l'uno dall'altro, ci puo’ fornire dati interessanti. I volumi di bitcoin in Kazakistan, ad esempio, hanno raggiunto il massimo storico (circa  26 bitcoin scambiati ). A quanto pare ciò può essere anche dovuto alle varie attività di crypto mining in sviluppo.

 

Aggiungiamo che anche la Russia movimenta in modo molto interessante i volumi di Localbitcoin a circa 3000 Btc alla settimana, per un valore di circa $ 15 milioni, il doppio rispetto agli Stati Uniti o all'Unione Europea. La spiegazione potrebbe essere in questo caso  la volontà di aggirare il sistema di sanzioni internazionali adottato contro le sue aziende e le sue attività , bypassando i pagamenti dei sistemi bancari.

 

Infine, la speculazione è ovviamente un altro aspetto da tenere a mente  e alcuni di questi $ 7 miliardi di trasferimenti on-chain sono probabilmente dovuti al trading over the counter (OTC).