26-04-2019 1 minuto

Il rapper 'Lil Pump' accetterà pagamenti in bitcoin con Lightning Network sul suo Online Store

alexfer33 Scritto da Alessio Ferraro

Il popolare rapper americano, Lil Pump, il cui nome già di per sé trasmette un certo entusiasmo agli utenti del mondo crypto, ha annunciato che accetterà pagamenti tramite Lightning Network sul suo negozio di merchandising online, 'Unhappy'.

 

I suoi fan saranno in grado di pagare con Bitcoin tramite Lightning Network, la soluzione open source sul layer 2. La notizia si è diffusa grazie a LightningNetworkStores, noto sito Web che registra le aziende che accettano pagamenti di Bitcoin tramite lightning.

 

Lo store di Lil Pump è di gran lunga il commerciante più popolare ad accettare Bitcoin utilizzando la tecnologia di secondo livello. 

 

 

Le commissioni sulla rete Bitcoin hanno raggiunto quota 50$ nel 2017, il che ha ostacolato il suo utilizzo per transazioni minori. Con soluzioni di secondo livello però, BTC può essere trasferito quasi istantaneamente a costi irrisori. 

 

Attualmente, ci sono oltre 8100 nodi attivi che utilizzano Lightning Network, con una capacità di rete superiore a 1040 BTC (del valore di oltre 5,7 milioni di dollari).

 

Ideata da Joseph Poon e Thaddeus Dryja tra il 2015 e il 2016, Lightning è divenuta popolare recentemente grazie al fenomeno della torcia elettrica, la quale è stata trasmessa a personaggi famosi come Jack Dorsey, Adam Back, Charlie Lee, ecc. prima di essere donata a Bitcoin Venezuela, un'organizzazione di beneficenza.

 

Icone popolari come Lil Pump, che abbracciano la nuova tecnologia si presentano come uno sviluppo positivo per l'adozione della stessa. 

 

Non è la prima volta che i rapper hanno mostrato interesse per le Crypto. Juicy J ha pubblicizzato nel proprio video musicale la blockchain di EOS con il progetto Everipedia. Anche l'icona Eminem ha citato Bitcoin in una canzone con Royce Da. Come non dimenticare poi la nota canzone di Chris Record, HODLGANG, tutt'oggi canzone simbolica nel cryptoworld.