L’Hard-fork ‘Constantinople’ nella blockchain Ethereum è stato posticipata fino all'inizio del 2019  

L’Hard-fork ‘Constantinople’ nella blockchain Ethereum è stato posticipata fino all'inizio del 2019   cover

L’Hard-fork ‘Constantinople’ nella blockchain Ethereum è stato posticipata fino all'inizio del 2019  

Scritto da Vlad Golub
20-10-2018 < 1 minuto

CryptoRivista Banner Brave

L'implementazione dell'aggiornamento denominato ‘Costantinople’, la seconda parte del aggiornamento Metropolis nella rete di Ethereum, è posticipata fino all'inizio del 2019. Questa decisione è stata presa dagli sviluppatori durante la tradizionale videoconferenza.

 


 

 

 

Inizialmente, l’implemantazione di ‘Constantinople’ nella blockchain principale era prevista per novembre, ma dopo aver trovato alcuni bug durante le prove nella test-net  Ropsten, gli sviluppatori hanno deciso di aspettare.

 

''Continuo a pensare che abbiamo troppa fretta. Dobbiamo fermarci e capire cosa sta succedendo '', ha dichiarato Afri Schoedon, sviluppatore di Parity.

 

Inoltre, Martin Holst Schwende, a capo della sicurezza di Ethereum Foundation, ha aggiunto che avrebbe dato più tempo agli sviluppatori di aggiungere il codice ‘ProgPow’ nel aggiornamento ‘Costantinople’ per combattere gli ASIC-miner.

 

In precedenza, il codice di ‘Costantinopole’ è stato integrato nel client di Ethereum di nome ‘Parity’.

 

Aggiornamento giornaliero

I nostri social


Le idee e le opinioni espresse in questo articolo non sono da considerare come un consiglio finanziario. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva. Il sito CryptoRivista.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001

[@username_url] profile img
Vlad Golub
@vlad
CEO
664 NOTIZIE
11 ARTICOLI

Vlad Golub è il CEO di CryptoRivista ed è uno degli autori. Interessato alla scena del Bitcoin sin dal 2014, adora scrivere sui nuovi modi grazie ai quali la tecnologia Blockchain migliorerà il mondo.