01-11-2018 1 minuto

Tether Dollar: la capitalizzazione è diminuita di oltre $ 1 miliardo nel mese di Ottobre

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

Secondo quanto riportato dalla CCN, sullo sfondo di un’intensa competizione tra le stablecoin, il deflusso massiccio di Tether continua - dall'inizio di ottobre la capitalizzazione di USDT è scesa di oltre $ 1 miliardo.

 

Il 30 ottobre la ‘Tether Limited’ ha ritirato dal commercio altri 100 milioni di token USDT, riducendo la quantità totale delle ‘monete stabili’ancorate al dollaro a $ 1,8 miliardi. Questo evento è stato seguito da un ulteriore ritiro di 50 milioni di USDT il giorno successivo.

 

In totale, dall'inizio di ottobre, Tether ha ritirato dalla circolazione circa 990 milioni di token. È interessante notare che l'anno scorso, verso ottobre-novembre, la capitalizzazione totale di Tether arrivava quasi a 450 milioni di dollari americani. Con il prezzo attuale di poco inferiore a $ 1, la capitalizzazione dei token è diminuita nell'ultimo mese di oltre $ 1 miliardo.

 


 

Il 31 ottobre, Tether, che si trovava all'ottavo posto nella graduatoria di CoinMarketCap per un lungo periodo, è sceso di uno scalino. Al momento della pubblicazione, Monero si trova in vantaggio di $ 50 milioni.

 


 

Nota: oggi, Giovedì 1 novembre, Tether ha inviato 10 milioni di token USDT sul conto d’exchange Bitfinex.

 

 

 

Mentre Tether sta vivendo evidenti difficoltà, i suoi concorrenti rappresentati da: TrueUSD, USD Coin e Paxos Standard stanno mostrando una rapida crescita. La capitalizzazione complessiva di queste stablecoin in pochi mesi ha superato i $ 400 milioni. E mentre  questa somma non può essere confrontata con la perdita di Tether di $ 1 miliardo, questo fatto suggerisce come USDT stia perdendo credibilità a causa della mancanza di trasparenza nelle operazioni, problemi legali con le banche e i dubbi legami con Bitfinex. Ne abbiamo parlato qua.

 

In precedenza, abbiamo riferito come la capitalizzazione di Tether sia scesa di oltre $ 700 milioni in sole due settimane.