05-01-2019 2 minuti

Proof of Keys: problemi per Bitfinex, Coinbase e Poloniex

vlad Scritto da Vlad Golub

L'investitore e ospite del podcast ‘Bitcoin Knowledge’, Trace Mayer, ha rivelato i problemi nel funzionamento di alcuni exchange durante l’iniziativa chiamata ‘Proof of Keys’. 

 

 

 

Secondo quanto ha dichiarato Mayer, sul sito web dell’iniziativa è apparsa la sezione ‘Failures’, dove sono pubblicate informazioni sui guasti di varie piattaforme, presumibilmente correlate alle richieste di prelievi di massa da parte degli utenti. In particolare, questo sito dice:

 


 

Quindi, l’exchange Bitfinex ha riferito di problemi sulla piattaforma, senza specificare esattamente quali, ma assicurando agli utenti che tutti i fondi erano al sicuro:

 

 

 

Sotto tweet di Bitfinex è apparsa presto una cascata di commenti, che si riferisce principalmente al fallimento del test da parte di  Proof of Keys.

 

 
 

L’utente Twitter di nome ‘Placerville’ ha riferito che l’exchange Poloniex ogni giorno gli stava creato alcuni ostacoli per lui:

 

 

 

Prima di questo, osserva Placerville, non ha notato nulla di simile su Poloniex.

 

 

 

'# 1 A loro non piaceva il mio computer, ci è voluto un giorno intero per rispondere. # 2 Non è piaciuto l'indirizzo del mio portafoglio. Volevano che io mandassi una foto con il tipo e l'importo della transazione, le ultime sei cifre del portafoglio e la data. # 3 Non è tutto - ora viene loro richiesto di registrare un video attraverso la loro applicazione, che dovevo installare'

 

L'utente ‘Senior Crypto’ ha riferito a Trace Mayer che l’iniziativa ‘Proof of Keys’ ha avuto un impatto negativo sul wallet Purse, che ha sospeso il ritiro dei fondi senza dare una motivazione:

 

 

 

Una situazione simile si è verificata con la piattaforma Robinhood:

 

 

 

Invece i problemi con la coppia di trading BTC / USD sullo scambio Coinbase Pro sono iniziati a fine dicembre:

 

 

 

L’iniziativa annuale chiamata ‘Proof of Keys’ è progettata per ricordare agli utenti che i fondi appartengono solo a loro e non alle piattaforme centralizzate.

 

'Se non possiedi la chiave; non possiedi i tuoi bitcoin', dice il sito web dell’iniziativa.