27-03-2019 1 minuto

Bitcoin: la prossima bull run inizierà quando nessuno se lo aspetterà

alexfer33 Scritto da Alessio Ferraro

Secondo Forbes, il nuovo rally di Bitcoin verrà provocato dalle banche centrali mondiali che potrebbero decidere di investire in BTC come riserva di valore.

 

Dopo l'ultimo ATH di Bitcoin raggiunto a dicembre 2017, periodo in cui la criptovaluta madre ha toccato il picco massimo di 20.000 dollari, l'intero mercato è calato bruscamente.

 

Tuttavia, un articolo di Forbes suggerisce che Garrick Hileman, il capo del gruppo di ricerca Blockchain della London School of Economics, ha citato in un recente podcast relativo alle criptovalute che le banche centrali potrebbero svolgere un ruolo cruciale nel prossimo rally di Bitcoin.

 

Hileman ha continuato dicendo che se Bitcoin è chiamato 'oro digitale', allora ci deve essere qualcuno che vorrà comprarlo. Una delle più grandi preoccupazioni per le banche centrali è, da sempre, rappresentata dall'oro (digitale o fisico) pertanto, se esse decidessero di fare scorta di BTC, questo potrebbe far salire alle stelle il prezzo della prima criptovaluta.

 

Le banche centrali gestiscono i tassi di interesse in tutto il mondo, controllano la stampa del denaro, ad esempio la Riserva della Fed in America o la BCE in Europa. Se dovessero decidere di accumulare riserve di BTC o di altre criptovalute, potrebbe nascere un'enorme domanda sul mercato.

 

Hileman sottolinea che, all'ATH di Bitcoin, il mercato si aspettava che le banche e gli investitori istituzionali iniziassero a comprare. Invece, gli investitori, per paura di un ulteriore crollo, hanno cominciato a ritirare i loro fondi.

 

Così ora, l'esperto dice che le banche potrebbero salvare la situazione e consentire a Bitcoin di raggiungere nuovi massimi.

 

Per quanto riguarda le recenti regolamentazioni in tutto il mondo, Hileman ritiene che siano stati positivi per Bitcoin e per l'intero mercato delle risorse criptovalute. Ora, afferma, non c'è alcun timore che Bitcoin e cripto diventino illegali.