05-03-2019 1 minuto

Ethereum - Parity propone un hardfork di ETH per ripristinare l’acceso ai fondi di Polkadot, ICONOMI e Musiconomi

vlad Scritto da Vlad Golub

Parity Technologies, lo sviluppatore del popolare client Parity per la blockchain di Ethereum, ha ribadito la possibilità di ripristinare l'accesso a fondi congelati per un totale di $ 62 milioni. Secondo l'amministratore delegato di Parity, Jutta Steiner, la soluzione CREATE2 inserita nell’aggiornamento Constantinople offre le possibilità necessarie per un altro aggiornamento mirato, riporta Fortune

 

'Se allora esistesse CREATE2, non ci sarebbe alcuna vulnerabilità. Non sarebbe la soluzione giusta risolvere quei problemi che sono sorti quando non avevamo questo strumento?' ha dichiarato  Steiner a Fortunes.

 

Così, nell'aprile 2018, Parity ha dichiarato di non voler richiedere l’hardfork dopo che la community ha respinto bruscamente la proposta EIP-999, ma subito dopo l'incidente, alla fine del 2017, la società ha dichiarato in un comunicato stampa quanto segue:

 

'Non dovete illudervi immaginando una soluzioni alternativa a questo problema. Dobbiamo effettuare un'operazione di salvataggio per sbloccare i fondi, e questo è possibile solo attraverso un hardfork'.

 

Ora Steiner è convinto che gli argomenti di Parity siano piuttosto seri.

 

'Questo non significa che noi e altri progetti restituiremo immediatamente i nostri fondi. Ciò richiederà altri fork probabilmente'.

 

Ricordiamo che la vulnerabilità critica nel wallet Parity con multi-firma è stata scoperta il 7 novembre 2017. Quindi la società ha affermato che un utente sconosciuto probabilmente ha attivato accidentalmente la vulnerabilità in un contratto / biblioteca intelligente e ha ordinato a esso l’autodistruzione.

 

Quindi, in quel incedente sono stati congelati i fondi non solo della stessa Parity, ma anche dei progetti ICO Polkadot, ICONOMI e Musiconomi.