16-12-2018 1 minuto

CEO BitPay: ‘'L’adozione di massa dei pagamenti tramite le criptovalute avverrà in 3-5 anni''

vlad Scritto da Vlad Golub

Il CEO della piattaforma BitPay, Stephen Pair, ha affermato che la speculazione sull'adozione futura, per ora, spinge il prezzo di Bitcoin più che ‘l’effettiva utilità’. La notizia è riportata da CNBC.

 

‘Una componente molto importante del prezzo di Bitcoin è certamente la speculazione. Sono gli investitori che speculano sul futuro e sull’adozione di questa tecnologia a spingere i prezzi in alto. Il massimo storico raggiunto dalla prima criptovaluta non era sicuramente il prezzo reale, ma nonostante ciò, sono sicuro che in quel prezzo c’era una piccola parte dell’effettivo valore,’ ha dichiarato il CEO di BitPay.

 

Alla domanda sul potenziale di un ETF basato su Bitcoin, Stephen Pair, ha dichiarato che se verrà approvato, la decisione definitiva verrà presa della SEC il 27 febbraio, può sicuramente stimolare un rally dei prezzi, ma paragonato all’adozione di massa, un ETF, non è niente.

 

‘Penso che ad un certo punto [grazie all’adozione di massa] vedremo dei prezzi inimmaginabili, se la storia ci ha insegnato qualcosa, non mi sbaglio,’ ha dichiarato il CEO di BitPay.

 

Rispondendo ad una domanda sull'uso delle criptovalute nelle transazioni quotidiane, il CEO di BitPay ha dichiarato che tale adozione avverrà su larga scala in meno di cinque anni.

 

‘Prima dicevo 10 anni, ma ora penso che mancano più o meno 3-5 anni al momento che posso entrare in qualsiasi ristorante o negozio e pagare con le criptovalute, l’adozione di massa non avviene subito, Visa e Mastercard ne sanno qualcosa.’

 

Inoltre, Stephen Pair, ha sottolineato che, quando parlava delle criptovalute non si riferiva solo a Bitcoin o ai vari token che vediamo oggi, ma intendeva anche le valute FIAT, che secondo lui ad un certo punto si trasferiranno sulla blockchain.

 

Infine ricordiamo che, secondo la ricerca di ‘Cambridge Alternative Finance Center', il numero di utenti verificati in Bitcoin e in altre criptovalute nei primi tre trimestri del 2018 è cresciuto dell'80%. Come affermato nello studio, se l'anno scorso c'erano 18 milioni di utenti verificati, oggi il loro numero è cresciuto fino a 35 milioni. Il che è una solida base per il futuro.