09-11-2018 1 minuto

La blockchain Qtum ha avviato il primo ’NODE’ completo nello spazio

vlad Scritto da Vlad Golub

SpaceChain, con sede a Singapore, ha inviato nello spazio il primo nodo completo e funzionante della blockchain Qtum, in grado di eseguire transazioni multi-firma e di avviare smart contract.

 

 

 

Il lancio è avvenuto il 25 ottobre dal centro spaziale in Cina. I movimenti del nodo nell'orbita terrestre possono essere monitorati in tempo reale sul sito web di SpaceChain.

 


 

I piani futuri di SpaceChain sono lo sviluppo di un sistema operativo basato sulla blockchain. Con il suo aiuto gli exchange, i data center, le app per la messaggistica criptata e le reti di sensori globali che operano in tempo reale saranno in grado di ‘affittare’ lo spazio sul satellite per implementare le loro operazioni.

 

Oltre alla blockchain Qtum, gli sviluppatori promettono anche di integrare il protocollo Ethereum nel sistema operativo.

 

Sullo sfondo di questa notizia, il valore del token SpaceChain (SPC) è più che raddoppiato, dopo di che è entrato in una leggera correzione.

 


 

 

I token del progetto sono distribuiti tra un numero limitato di investitori e verranno utilizzati per accedere alle applicazioni interne della piattaforma.

 

Inoltre ricordiamo che, a ottobre, Ethenum-startup ConsenSys ha acquisito la società spaziale Planetary Resources. Le condizioni, la quantità e gli obiettivi della transazione non sono stati resi noti.