04-04-2019 1 minuto

SWIFT, IBM, Ripple e altri grandi attori entrano nell'associazione Blockchain dell'UE

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

Un'iniziativa della Commissione europea - il nuovo gruppo Associazione internazionale delle applicazioni di blockchain affidabili (INATBA) - è stato lanciato mercoledì a Bruxelles, in Belgio.

 

INATBA è stato creato come "forum globale multi-stakeholder" che mira a riunire sviluppatori e utenti della tecnologia blockchain per promuovere l'adozione mainstream in più settori. L'associazione intende costruire un quadro per incoraggiare la collaborazione del settore pubblico e privato, il dialogo con i regolatori e i responsabili delle politiche e la "prevedibilità legale", oltre a garantire "integrità e trasparenza" nelle infrastrutture blockchain. Svilupperà inoltre linee guida e specifiche per blockchain e applicazioni basate su registri contabili distribuiti.

 

Il gruppo comprende anche altri membri degni di nota , tra cui banche come Barclays e BBVA, la società di consulenza Accenture e il gigante francese dei prodotti di bellezza L'Oreal. Sono presenti anche numerose startup di blockchain, come lo studio di sviluppo di ethereum ConsenSys AG, la società del settore crittografico Bitfury, la società di blockchain aziendale R3, il produttore di portafogli hardware di criptovalute Ledger e lo sviluppatore di protocolli di criptovaluta IOTA.

 

La formazione di INATBA è stata nell'arena pubblica per alcuni mesi. Carlos Kuchkovsky, responsabile della ricerca e sviluppo di BBVA per il nuovo business digitale, ha dichiarato a novembre che l'associazione potrebbe svolgere un ruolo importante in termini di sviluppo di best practice e standard blockchain e "evitando la frammentazione a livello europeo". La notizia è stata riportata da Coindesk.

 

Il lancio avvenuto a Bruxelles ha visto la partecipazione di diversi funzionari della Commissione europea, tra cui Mariya Gabriel, commissaria per l'economia e la società digitale, che fornirà il keynote. 

 

Per concludere, riferiamo che la Commissione europea già ha lanciato numerose iniziative per promuovere l'adozione della tecnologia blockchain. La scorsa primavera ha costituito la European Blockchain Partnership (EBP) insieme a 22 paesi membri per sostenere la fornitura di servizi pubblici digitali transfrontalieri basati sulla questa tecnologia. La Commissione ha inoltre istituito l'Osservatorio e il forum Blockchain dell'UE, con ConsenSys come membro, lo scorso febbraio.