02-11-2018 1 minuto

Bitcoin ETF: SolidX di VanEck soddisfa tutti i requisiti

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

Gabor Gurbacs, direttore delle strategie di asset digitali presso VanEck, ha dichiarato a FOX Business che è fiducioso del fatto che la startup di crittografia SolidX riceverà l'approvazione dalla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti. Ecco le sue dichiarazioni:

 

Non sono sicuro di quanto siamo vicini [al permesso], ma siamo il più vicino possibile. Per me è molto chiaro che l'America vuole un ETF Bitcoin e noi siamo qui per rilasciarlo. Attualmente stiamo aspettando un riscontro normativo e speriamo che venga approvato.

 

Gli ETF su Bitcoin di Van Eck sono quindi più tangibili che mai, secondo Gabor Gurbacs: questo grazie alla ‘certezza normativa’ che si sta raggiungendo, e che attirerà gli investitori tradizionali nel mondo delle criptovalute.

 

Stiamo solamente aspettando il segnale di approvazione per questo ETF, perché soddisfa tutti i requisiti di cui avrebbe bisogno questa tipologia di asset.

 

ha aggiunto Gurbacs, durante l’intervista. (Link all’intevista completa andata in onda su Fox News)

 

Ricordiamo che l'ETF SolidX dovrà essere sottoposto a backup e assicurazione fisica. Il deposito minimo sarà di 25 BTC. Come ha ulteriormente sottolineato Gabor nell'intervista, il modello per ‘tipologia di attività’ è perfettamente adattato alle condizioni normative statunitensi:

 

Questo ETF soddisfa tutte le condizioni che un investimento in materie prime dovrebbe soddisfare. [...] Abbiamo le giuste strutture e conosciamo le dinamiche del mercato - è il momento di dare all'America ciò che vuole. Non dobbiamo perdere la connessione al nuovo sistema finanziario. Dobbiamo prenderlo [Bitcoin] sul serio e integrarlo nei mercati finanziari.

 

Ha concluso solennemente il presidente della strategia patrimoniale della società.