16-03-2019 < 1 minuto

IBM potrebbe rilasciare la propria stablecoin

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

Il responsabile dei progetti blockchain di IBM, Jess Lund, in una conversazione con Cheddar, ha lasciato intendere che lo sviluppo del gigante potrebbe essere orientato al settore bancario.

 

Secondo Lund, la ‘moneta stabile’ sarà utilizzata per i pagamenti transfrontalieri e interbancari. Il motivo della sua creazione è la crescente  ‘domanda del mercato’, specialmente da parte delle istituzioni finanziarie. Ha anche notato che le informazioni dettagliate sul nuovo strumento di pagamento appariranno la prossima settimana.

 

Alcune banche mondiali vedono ampie prospettive per lo sviluppo delle stablecoin sulla base delle valute internazionali e sulla base delle valute nazionali, ha affermato il rappresentante di IBM.

 

Sulla questione in merito a quanto assomiglierà la nuova steblecoin alla già esistente JPM Coin, Lund ha risposto:

 

La nostra non sarà una moneta proprietaria, a differenza della soluzione di JPMorgan. Tuttavia, penso che quello che fanno è di grande importanza. Secondo noi, le stablecoin dovrebbero essere molto più accessibili. Utilizzare il protocollo Stellar, la soluzione di IBM chiamata ‘blockchain world wide’ consentirà alle istituzioni finanziarie di effettuare immediatamente pagamenti di compensazione e trasferimenti transfrontalieri. 

 

Per concludere riferiamo che, tra gli altri vantaggi, la piattaforma IBM offrirà trasparenza delle operazioni, costi ridotti, prestazioni migliorate e un alto grado di sicurezza. Non resta che aspettare e vedere se riusciranno soddisfare le aspettative.