11-04-2019 2 minuti

Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, è stato arrestato a Londra

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

Giovedì 11 aprile, la polizia del Regno Unito ha arrestato il noto divulgatore di segreti governativi  e fondatore del portale WikiLeaks Julian Assange. Negli ultimi anni, Wikileaks, a causa del blocco bancario, accettava le donazioni in Bitcoin e altre criptovalute per continuare i propri lavori di divulgazione.

 

 

Il rapporto di WikiLeaks afferma che Assange è stato arrestato sul territorio dell'ambasciata ecuadoriana a Londra. 

 


 

"L'Ecuador ha illegalmente cancellato l'asilo politico di Assange, il che viola le leggi internazionali. È stato arrestato dalla polizia britannica nell'ambasciata ecuadoriana ", dice il rapporto di Wikileaks.

 

 

I rappresentanti di Wikileaks hanno anche smentito il fatto che Assange fosse stato arrestato fuori dall'ambasciata, osservando che l'ambasciatore ecuadoriano ‘ha invitato’ la polizia ad entrare nel suo territorio.

 


 

Secondo alcuni rapporti, Assange sarebbe stato consegnato per aver raccolto e pubblicato prove incriminanti sul presidente ecuadoriano Lenin Moreno mentre si nascondeva nell'ambasciata di Londra dell'Ecuador.

 


Secondo la community di Wikileaks, in tutti questi anni, l'ambasciata ecuadoriana ‘ha effettuato una sorveglianza costante delle visite mediche e legali di Julian, ha segretamente collaborato con gli Stati Uniti e ha accettato di non concedere più asilo politico ad Assange per 3 milioni di euro".

 

 

Inoltre la community non hanno escluso che dopo l'estradizione negli Stati Uniti, ad Assange aspetteranno le peggiori torture durante le indagini. In America, il giornalista caduto in disgrazia è accusato di pubblicazioni di materiali del Dipartimento dello Stato classificati come ‘segreti’.

 

 

Tuttavia, il presidente dell'Ecuador ha affermato che Assange non sarà estradato negli Stati Uniti, dove rischia fino a 35 anni di carcere e forse persino la pena di morte.

 

 

"In conformità con il nostro impegno a rispettare i diritti umani e il diritto internazionale, ho chiesto che la Gran Bretagna garantisca che Assange non sarà estradato in un paese in cui potrebbe essere sottoposto alle torture o alla pena di morte. Il governo britannico ha confermato questo per iscritto in conformità con le sue regole", ha dichiarato Moreno.

 

 

Julian Assange divenne noto dopo numerose pubblicazioni di dati segreti, tra cui le operazioni militari statunitensi in Afghanistan e Iraq. Assange intendeva ottenere l’asilo politico in Svezia. Lì fu accusato di stupro, molestie e atti sessuali forzati. Il tribunale svedese ha così emesso un mandato di arresto su Assange, ed in seguito è stato arrestato a Londra. Nel 2012 è stato rilasciato su cauzione e da quel momento si è nascosto nell'ambasciata dell'Ecuador.

 

 

Aggiungiamo che, al momento, l'unica querela sulle spalle di Assange è ‘il disprezzo del tribunale di Londra’ (non si è presentato al processo dopo essere stato rilasciato su cauzione).

 

 

Per concludere, riferiamo che nell'ottobre 2017, Julian Assange ha dichiarato che grazie alle donazioni in Bitcoin, le entrate di WikiLeaks sono aumentate del 50.000%.