Banca Mondiale: le DLT hanno un Potenziale Enorme cover

Banca Mondiale: le DLT hanno un Potenziale Enorme

< 1 minuto 13-10-2018
Scritto da Iacopo Piersantelli

Il presidente della Banca Mondiale, Jim Yong Kim ha parlato al Fondo Monetario Internazione (FMI), affermando che la tecnologia DLT ha un 'enorme potenziale'.

 

Kim, riconosce l'importanza dell'utilizzo delle nuove tecnologie per combattere la povertà ed aumentare la prosperità, sottolineando la necessità di ridurre la corruzione; dichiarando:

 

Abbiamo parlato di criptovalute, ma riteniamo che il registro distribuito abbia un enorme potenziale e abbiamo emesso il primo bond in blockchain ad agosto, dove abbiamo creato, assegnato, trasferito e gestito l'intero bond attraverso la tecnologia blockchain. 

 

Conclusosi questo primo 'esperimento' in blockchain, e visti i risultati positivi ottenuti, il tesoriere della Banca Mondiale, Arunma Oteh ha dichiarato che la banca 'continuerà a cercare modi per sfruttare le tecnologie emergenti per rendere i mercati dei capitali più sicuri ed efficienti '. 

 

Kim, ha discusso anche di come l'utilizzo di questi registri distribuiti, potranno aiutare a ridurre costi e tempi burocratici in futuro.Uno degli obbiettivi è proprio quello di portare e facilitare l'accesso ai servizi finanziari per tutti entro il 2020, per questo il cammino non può che essere accompagnato dall'avanzamento tecnologico.

Aggiornamento giornaliero

I nostri social


Le idee e le opinioni espresse in questo articolo non sono da considerare come un consiglio finanziario. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva. Il sito CryptoRivista.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001

[@username_url] profile img @iacopo

Iacopo Piersantelli

AUTORE

53 NOTIZIE
0 ARTICOLI

Iacopo Piersantelli lavora come trader indipendente dal 2014 nei mercati classici, dal 2017 si è avvicinato al mondo delle cryptovalute ed ora porta avanti progetti di divulgazione.
Social: