28-05-2019 < 1 minuto

JPMorgan ha presentato una nuova soluzione per migliorare la privacy dei pagamenti nella rete di Ethereum

vlad Scritto da Vlad Golub

La holding finanziaria americana JPMorgan, ha introdotto un nuovo meccanismo per migliorare l’anonimato nelle blockchain basati su Ethereum, riporta CoinDesk.

 

La soluzione presentata dalla JPMorgan, è un'estensione del protocollo Zether - un meccanismo di pagamenti confidenziali che è compatibile con Ethereum e altre piattaforme che supportano i  contratti intelligenti. L’esenzione è progettato per aumentare la riservatezza delle transazioni.

 

Zether utilizza il protocollo Zero Knowledge Proofs (ZKPs), che consente di utilizzare i dati e dimostrare la correttezza delle dichiarazioni senza divulgare quest’ultimi.

 

In precedenza, il protocollo forniva l'anonimato completo degli importi delle transazioni e dei fondi sugli account degli utenti, ma le informazioni sui partecipanti potevano essere divulgate. Ora, come dichiarano gli sviluppatori, il problema è  stato risolto:

 

'Nella nostra estensione, forniamo un protocollo di verifica per un’ulteriore anonimato. Il mittente può nascondere informazioni su se stesso e sui destinatari delle transazioni.'

 

JPMorgan prevede di rilasciare la nuova estensione con la licenza open source e, probabilmente, di utilizzarla nella propria blockchain di nome Quorum.