Cryptorivista - Mercedes-Benz incorpora la blockchain nella sua catena di fornitura

Scritto da Andrea Scavolini
1 minuto 25-02-2019

Banner image

Mercedes-Benz è appena diventata uno dei primi produttori modniali di auto globali ad aver incorporato la tecnologia blockchain nella sua catena di fornitura. L'azienda ha lanciato il prototipo del suo nuovo sistema basato su blockchain sviluppato in collaborazione con Icetris, una piattaforma di gestione dei contratti di impresa.

 

 

L'obiettivo principale di questa iniziativa è semplificare la complessa catena di fornitura del fabbricante automobilistico e non prevede ancora alcun elemento di vendita al dettaglio o interazione cpn gli utenti. Il colosso automobilistico è sicuro che il nuovo prototipo blockchain consentirà una mappatura trasparente ad aggiornata delle risorse e la trasmissione dei contratti lungo l'intera catena di approvvigionamento.

 

 

Il modus operandi del nuovo sistema è molto simile a quello di qualsiasi sistema contabile o finanziario basato sulla blockchain. Se un sub-fornitore non riesce ad adempiere ai propri obblighi contrattuali in qualsiasi momento, questo si rifletterà automaticamente sulla blockchain facendo risparmiare tuti gli edempimenti burocratici che richiederebbero più giorni.

 

 

Il prototipo è già stato sviluppato ed è attualmente distribuito presso alcuni fornitori selezionati nell'ambito di un progetto pilota. L'azienda sta raccogliendo feedback e sta aspettando l'approvazione di fornitori e partner prima di proseguire con un'implementazione completa. Secondo quanto riportato da Blokt, Wilko Stark, membro del consiglio direttivo della divisione Mercedes-Benz Cars, Purchasing e Supplier Quality, avrebbe così accennato in merito al progetto:

 

La tecnologia blockchain ha il potenziale per rivoluzionare radicalmente i nostri processi di approvvigionamento e potrebbe interessare quasi l'intera catena del valore. Le catene di approvvigionamento globali stanno diventando sempre più complesse. Con il nostro prototipo Blockchain, siamo nella prima fase di testare una delle varie applicazioni possibili con l'obiettivo di aumentare la trasparenza e semplificare  la collaborazione tra i nostri fornitori diretti e indiretti. 

 

 

Il nuovo sistema andrà quindi a beneficio di tutti i partner della catena di approvvigionamento, consentendo la tracciabilità senza soluzione di continuità di materie prime e componenti:

 

La trasmissione dei contratti a ciascun membro della catena di approvvigionamento è il presupposto della cooperazione con i nostri fornitori, soprattutto in termini di sostenibilità e condotta etica. Il prototipo Blockchain apre modi completamente nuovi per rendere i processi di acquisto più semplici e sicuri.

 

 

Tra gli altri vantaggi, per concludere, troviamo quello della prevenzione dei ricambi auto contraffatti che sono di qualità scadente e tuttavia autentici nell'aspetto spesso si insinuano nelle catene di approvvigionamento automatico. Questo falso hardware si fa strada nei centri di assistenza dei concessionari e poi nei veicoli dei clienti. L'uso di una blockchain trustness può aiutare a prevenire tali eventi non richiesti creando un'identificazione distintiva per ogni parte hardware e assegnando timestamp per il loro viaggio attraverso la catena di approvvigionamento.

 

 

Aggiornamento giornaliero

I nostri social


Le idee e le opinioni espresse in questo articolo non sono da considerare come un consiglio finanziario. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva. Il sito CryptoRivista.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001

[@username_url] profile img @scavolize
Andrea Scavolini
Editor-in-Chief
78 NOTIZIE
7 ARTICOLI

Andrea Scavolize, classe 1992, psicologo esperto nel rapporto tra tecnoscienza e società nell'era postmoderna. Da sempre immerso nel mondo della tecnologia , ha cominciato nel 2017 a studiare autonomamente criptovalute e blockchain: è il fondatore della community facebook 'Bitcoin Pesaro e Urbino' e attualmente lavora come Editor-in-chief per CryptoRivista.
Social: