18-04-2019 1 minuto

Bakkt - Cambio di rotta, prima la BitLicense e poi la licenza dal regolatore 

vlad Scritto da Vlad Golub

La piattaforma di criptovalute Bakkt, la società creata dall' Intercontinental Exchange (ICE), intende ottenere il permesso di operare nello stato di New York dalla Financial Services Authority (NYDFS). Se Bakkt ottenesse la BitLicense per il servizio di custodia, questo potrebbe essere un argomento importante nelle negoziazioni con la COMMODITY FUTURES TRADING COMMISSION (CFTC), che non ha ancora dato il via libera per il lancio di Bitcoin futures con la  consegna ‘fisica’ del bene.
 


Si noti che la sicurezza dei fondi in criptovaluta degli utenti è presumibilmente il principale ostacolo nei negoziati con la CFTC. Il lancio della piattaforma è stato posticipato più volte a causa dell'incapacità di ottenere l'approvazione del regolatore.

 

Secondo alcuni dati, la capitalizzazione dell’azienda Bakkt è già di $ 740 milioni, grazie a un massiccio round di finanziamenti che apportato nella casse della compagnia circa $ 182 milioni. Nel primo round di finanziamenti hanno partecipato: Microsoft, Boston Consulting Group, Galaxy Digital e altri.

 

Oltre ai Bitcoin futures, Bakkt ha anche intenzione di diventare il processore dei pagamenti in BTC nel settore della vendita al dettaglio. Uno dei partner della piattaforma è la catena internazionale di caffè Starbucks.

 

I rappresentanti di ICE e NYDFS non hanno commentato in alcun modo la notizia trapelata della concezione di BitLicense a Bakkt.