09-05-2019 1 minuto

S-Money: Una criptovaluta senza la blockchain

alexfer33 Scritto da Alessio Ferraro

"Proceedings of the Royal Society A" ha pubblicato un articolo sulla ricerca di Adrian Kent dell'Università di Cambridge. Come afferma la rivista, il professore ha sviluppato 'S-money', un algoritmo che consente di creare transazioni sicure utilizzando un nuovo tipo di denaro digitale basato sui principi della fisica quantistica. 

 

A differenza della blockchain, il sistema sviluppato dal professor Kent consente di distribuire i dati tra computer non solo nello spazio ma anche nel tempo.

 

Come conferma lo studio:

 

"I framework possono essere visti come token digitali sicuri che reagiscono in modo flessibile a dati in tempo reale in tutto il mondo e si ‘materializzano’ in modo che possano essere utilizzati in un luogo e in un tempo ottimali. Questo rende le transazioni con S-money più veloci rispetto al denaro fiat o alle criptovaluta."

 

Lo scienziato nota che, grazie alle leggi della meccanica quantistica, i token potranno essere scambiati senza indugio, con la possibilità di effettuare controlli incrociati o verifiche sulla rete, eliminando il rischio di doppia spesa.

 

Come sottolinea il professore:

 

"Dal lato A al lato B, i dati arrivano come bloccati, uno stato che non può essere modificato dopo l'invio. Può essere divulgato solo dopo che la chiave è stata fornita dalla parte A. La transazione rimane protetta anche se una delle parti tenta di ingannare la controparte."

 

L'implementazione su larga scala del sistema richiederà un'enorme potenza di calcolo, poiché S-money richiede una lunga archiviazione di informazioni sotto forma di stati quantistici difficili da controllare. Tuttavia, i ricercatori hanno in programma di testare la tecnologia già quest'anno.