29-04-2019 1 minuto

Bakkt acquisisce un'azienda che si occupa dello storage di criptovalute

vlad Scritto da Vlad Golub

La piattaforma di Bitcoin Futures istituzionale Bakkt ha annunciato, lunedì 29 aprile, l'acquisizione di Digital Asset Custody Company (DACC) e ha anche divulgato informazioni sulla partnership con una grande banca americana di nome BNY Mellon.

 


Come ha scritto nel blog dell’azienda Adam White, direttore operativo di Bakkt, la società ha acquisito il DACC per sviluppare la più sicura per l'archiviazione di risorse digitali. Stando alle parole di White, il team DACC condivide il desiderio di Bakkt di mettere la sicurezza in prima linea e sarà anche in grado di condividere una preziosa esperienza nello sviluppo di soluzioni di custodia, sicure e scalabili.

 

Ha anche chiarito che con l'acquisto di DACC, i servizi offerti da Bakkt potrebbero essere estesi ad altre criptovalute.

 

'Stiamo esplorando la possibilità della scalabilità e di supporto di risorse digitali aggiuntive. Il supporto nativo di 13 blockchain e più di 100 asset offerti da DACC ci darà un'importante accelerazione', ha scritto Adam White, uno dei top manager di Coinbase in passato.

 

Per risolvere il problema della memorizzazione delle risorse digitali, Bakkt ha anche stipulato una partnership con BNY Mellon, la quale sta lavorando per creare un sistema ‘geograficamente distribuito’ per la custodia delle chiavi private.

 

‘Nel corso degli anni, BNY Mellon si è affermata come un custode affidabile delle risorse digitali dei clienti istituzionali, compresi gli hedge fund e le società di broker-dealer', afferma White.

 

Inoltre, Bakkt ha fornito una copertura assicurativa per i beni digitali che conserverà nei Cold Storage:

 

'Bakkt utilizza l'architettura di entrambi i portafogli hot (online) e cold (offline) per archiviare le criptovalute dei clienti. La maggior parte delle risorse digitali saranno archiviate al di fuori della rete in portafogli offline fisicamente scollegati dalla rete, i quali saranno assicurati per $ 100 milioni con la garanzia delle principali compagnie di assicurazione del mondo', ha affermato Adam White.

 

I nomi di queste società, tuttavia, non sono stati nominati. 

 

Inoltre, il rappresentante di Bakkt ha confermato che la società intende ottenere la BitLicense - il permesso di operare nello stato di New York. Si presume che questo potrebbe essere un argomento rilevante nei negoziati con la Commodity Futures Trading Commission degli Stati Uniti (CFTC), che ancora non ha dato il via libera per lanciare i bitcoin futures con consegna fisica.