05-11-2018 < 1 minuto

IBM ha brevettato un sistema blockchain per definire i confini della realtà aumentata

vlad Scritto da Vlad Golub

Una delle principali aziende IT, IBM, ha richiesto un brevetto per le tecnologia di AR, basato sulla blockchain. Questa tecnologia consentirà di non permettere ai giocatori di 'aumentare la realtà' nei luoghi proibiti. L'ufficio dei brevetti e marchi degli Stati Uniti ha pubblicato la domanda il 1 ° novembre.

 

Il documento descrive le interazioni tra dispositivi mobili con AR e oggetti del mondo reale. Il sistema basato su blockchain determinerà i confini delle posizioni accettabili per i giocatori e assicurerà che questi limiti non siano violati. Un registro distribuito proteggerà i dati accumulati da modifiche e falsificazioni.

 

Con la nuova tecnologia, gli smartphone saranno in grado di ricevere informazioni sulle località consentite per i giochi. La tecnologia sviluppata consentirà inoltre di modificare determinati oggetti AR proibiti e visualizzarli poi sullo schermo dello smartphone.

 

La realtà aumentata è una tecnologia in cui l'utente, utilizzando un dispositivo speciale (smartphone), vede oggetti virtuali in aggiunta agli oggetti nei luoghi reali. Nel brevetto, la società spiega che la realtà aumentata è legata alla posizione geografica, dal momento che ci possono essere molti oggetti di gioco in un territorio determinato. La blockchain fornirà un'interconnessione tra luoghi reali e giochi AR legati a luoghi specifici.