01-11-2018 1 minuto

Niente IPO per Coinbase, almeno per il momento

vlad Scritto da Vlad Golub

Il COO e presidente di Coinbase, Asiff Hirji, in una conversazione con Bloomberg hanno sottolineato che nel prossimo futuro la compagnia non prevede di condurre un’offerta pubblica iniziale (IPO).

 

Secondo quanto affermato, Coinbase non diventerà mai pubblico ed inoltre la questione dell’IPO non è tra priorità le priorità dell'azienda. Ricordiamo che, qualche giorno fa, il suggerimento che Coinbase stesse preparando l’offerta pubblica iniziale è stato espresso dal giornalista della CNBC Ran Neuner.

 

La dichiarazione di Hirji è stata rilasciata poco dopo che Coinbase ha completato con successo un altro round di finanziamento, a seguito del quale la società ha raccolto $ 300 milioni. Secondo gli esperti, ora l'attuale capitalizzazione della più grande compagnia del Crypto-settore americano supera gli 8 miliardi di dollari.

 

Inoltre, anche The Block ha condotto la propria indagine. Quindi, secondo la pubblicazione, entro la fine del 2018, le entrate previste dalla società potrebbero raggiungere $ 1,3 miliardi, profitto - $ 456 milioni.

 


 

Per fare un confronto, l'anno scorso Coinbase ha generato $ 923 milioni di entrate e il profitto è stato di $ 380 milioni. 

 

Pertanto, nonostante il mercato ribassista, rispetto allo scorso anno, la prevista crescita dei ricavi delle società sarà del 40% e i profitti del 20%.

 

Il margine di profitto previsto (redditività, calcolato come rapporto tra l’utile netto e i ricavi) della società quest'anno potrebbe essere del 35,3%. Allo stesso tempo l'anno scorso questa cifra era del 41,2% e un anno prima del 94,1%.

 

 


 

La diminuzione di questo indicatore può essere associata ad un aumento del costo del lavoro. Pertanto, durante l'anno, il numero di dipendenti di Coinbase è raddoppiato, da 250 a più di 500 ormai.

 

Considerando che dall'inizio dell'anno, la maggior parte delle criptovalute ha subito un calo del prezzo di oltre il 70%, si può presumere che la maggior parte delle entrate dell'azienda sia stata fornita dalle commissioni per le transazioni. Inoltre, secondo la società di ricerca Diar, i volumi di trading su Coinbase sono in costante calo:

 


 

Tuttavia, nonostante ciò, alla fine del 2018, il fatturato di Coinbase potrebbe raggiungere gli 83 miliardi di dollari, mentre nel 2017, durante il ‘boom’ della criptovaluta, questa cifra era di $ 68 miliardi:

 


 

Secondo l'analista di The Block, Larry Zermak, se il 'mercato degli orsi' non finirà, la compagnia dovrà diversificare significativamente le proprie fonti di reddito e le sue linee di business. Altrimenti, la continua ‘caduta’ del mercato potrebbe infine avere un impatto negativo sulla performance finanziaria di Coinbase.