15-12-2018 < 1 minuto

Il Parlamento europeo ha chiesto di accelerare l'integrazione della blockchain nella sfera degli scambi

vlad Scritto da Vlad Golub

I membri del Parlamento europeo hanno chiesto in un documento di accelerare l'integrazione della blockchain nella sfera degli scambi tra i paesi dell'UE. La notizia è riportata dal sito ufficiale del parlamento europeo.

 

Il documento si chiama: ‘Blockchain: una politica commerciale promettente’. Descrive possibili modi per migliorare l'efficacia della politica commerciale dell'UE, compresi gli accordi di libero scambio e riconoscimento reciproco.

 

Secondo i rappresentanti del Parlamento europeo, la blockchain può aumentare il livello di trasparenza delle catene di approvvigionamento e l'efficienza delle operazioni di negoziazione, ridurre i costi, contrastare la corruzione e l'evasione fiscale e può anche aumentare la sicurezza dei dati. L’unico problema nell’attuazione di questa tecnologia, secondo il parlamento europeo, rimane la questione di cyber-securety.

 

Inoltre, la blockchain migliora l'efficienza e semplifica il processo di verifica dei partecipanti al commercio. Le piccole e medie imprese possono anche beneficiare dell'uso di nuove tecnologie, che, in particolare, attraverso contratti intelligenti aumentano l'efficienza dei processi aziendali e la sicurezza dei pagamenti.

 

Infine eicordiamo che, recentemente sette paesi europei - Cipro, Francia, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna - hanno firmato un memorandum sul sostegno e la promozione della tecnologia blockchain.