Più del 52% dell’hashrate di Bitcoin è controllato da due società cinesi

Più del 52% dell’hashrate di Bitcoin è controllato da tre mining pool situati in Cina, riporta BTC.com.

Schermata-2020-05-20-alle-12-56-12

I primi tre mining pool, che potenzialmente possono organizzare il cosiddetto “attacco del 51%”, sono:  

  • F2Pool – 21,8%;
  • AntPool – 16%;
  • BTC.com – 15,1%.

AntPool e BTC.com sono società che appartengono al produttore di ASIC miner Bitmain. Quindi, il gigante delle attrezzature da crypto-minging controlla il 31,1% dell’hashate di Bitcoin. Di conseguenza, F2Pool e Bitmain controllano il 52,9% della potenza della rete di BTC.

Molti analisti temono che un tale “strapotere” di due società mette a rischio la decentralizzazione di Bitcoin e, come abbiamo già sottolineato prima, espone la blockchain di BTC ad un potenziale “attacco del 51%”.

Infine ricordiamo che, oggi, a causa del tradizionale ricalcolo, la difficoltà del mining di Bitcoin è scesa del 6%.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC
$